Home >> ............ >> THE WORLD'S 50 BEST RESTAURANTS 2023 >> Icon Award (2005-2023)


Icon Award (2005-2023)


Icon Award



Perché Andoni Luis Aduriz del Mugaritz di San Sebastián è il cuoco più  influente al mondo - Gambero Rosso

2023 - Andoni Luis Aduriz
n
Mugaritz (Errenteria, Spain)


Wawira Njiru vince il premio 50 Best Icon Award 2022

2022 - Wawira Njiru

Food for Education (Nairobi, Kenya)


Dominique Crenn: Rebel Chef - France Today

2021 - Dominique Crenn
Atelier Crenn (San Francisco, USA)


Risultati immagini per josé andrés chef

2019 - José Andrésn
Bazaar (Los Angeles, Las Vegas e Miami, USA)



The Lifetime Achievement


Gastón Acurio: restaurants, biography and career

2018 - Gastón Acurio
Astrid y Gastón (Lima, Perù)



Risultati immagini per heston blumenthal

2017 - Heston Blumenthal
The Fat Duck (Bray, UK)





2016
 - Alain Passard

     Lo chef Alain Passard (La Guerche-de-Bretagne in Francia - 4 agosto 1956) ha iniziato la sua carriera nel 1971 a Le Lion d'Or a Liffré in Bretagna sotto la guida dello chef stellato Michel Kéréver. Nel 1975 Passard è entrato al ristorante La Chaumière di Gaston e Gerard Boyer, tristellato dal 1979 al 2003. Nel 1977 Passard ha lavorato come membro di un piccolo team di cucina presso L'Archestrate, guidato da Alain Senderens, tristellato dal 1978 al 1985. Passard conquista le "Due Stellle Michelin" nel 1980 a Duc d'Enghien al Casino d'Enghien , e nel 1984 al Carlton di Bruxelles.
     Passard acquistato L'Archestrate, dal suo mentore Alain Senderens nel 1986 lo rinomina L'Arpège, in omaggio al suo amore per la musica, dando agli interni uno stile Art Déco. Guadagnata una Stella Michelin nel suo primo anno, ed due subito dopo, conquista le "Tre Stelle" Michelin nel 1996, a da allora tuttora mantenute.


Daniel Boulud

2015 
- Daniel Boulud

     Lo chef Daniel Boulud (Saint-Pierre-de-Chandieu in Francia - 25 Marzo 1955) è inconfondibilmente francese, pur avendo vissuto e lavorato negli Stati Uniti per più di metà della sua vita. Ma come un ristoratore di successo, il 60-year-old ha aggiunto alcuni dei tratti più positivi del suo paese adottivo – imprenditorialità, cultura del servizio, abbracciando nuove idee – suo make-up in generale. Il Suo gruppo attraversa numerosi formati – bistrot, caffè, Brasserie, epiceries, bar e altro ancora – Stati Uniti e Canada, con avamposti a Londra e Singapore.
     P
er oltre 20 anni, fiore all'occhiello di Boulud il ristorante Daniel (www.danielboulud.com) su Upper East Side di Manhattan, è stato uno una destinazione dei gourmet internazionali. Il ristorante Daniel  è entrato quasi ogni anno su "The World's 50 Best Restaurants" dal momento che la classifica è stata introdotta nel 2002.
     Boulud ha iniziato a lavorare negli anni settanta nelle cucine professionali con chef francesi tra cui Roger Vergé, Georges Blanc e Michel Guérard.
Arrivato a New York nel 1982, ha aperto il ristorante Daniel nel 1993, quando Boulud era già una stella culinaria. Per più di tre decenni egli è stato all'avanguardia di modernizzare e anche internazionalizzazione cucina francese: i suoi menu si richiamano in maniera non vincolante alla tradizione, spesso caratterizzati da eleganza, reinterpretando i classici con salse più leggere e delicati sapori.



Fergus Henderson

2014 - Fergus Henderson

     Fergus Henderson (31 Luglio 1963), è un noto chef inglese. Nel 1994 apre a Londra il ristorante St John assieme a Trevor Gulliver. Nel 2003 il St John Bread and Wine a Spitalfields nell'East End di Londra. Successivamente apre un secondo ristorante John St situato all'interno dell'hotel a Chinatown e si aggiudica nel 2009 una Stella Michelin.
     La maggior parte dei suoi piatti si richiamano alla tradizionale cucina britannica e tra essi il suo celebre Roast Bone Marrow and Parsley Salad. Egli è noto per l'uso delle frattaglie e altri tagli di carne spesso trascurati dalla cucina, la sua filosofia "dal naso alla coda" già espressa nel 1999 in Nose to Tail Eating, si esprime a pieno nel libro del 2004 The Whole Beast: Nose to Tail Eating, che si occupa di come cucinare ogni parte di un maiale. La pubblicazione, aggiornata e rinnovata con un testo più completo per l'edizione americana, viene successivamente ripubblicata nel Regno Unito. Nel 2000 al libro The Whole Beast viene assegnato il André Simon Award per la letteratura gastronomica.



ducasse

2013 - Alain Ducasse

     Alain Ducasse (Castel Sarrazin in Francia - 13 settembre 1956) è uno dei più famosi chef del mondo. Nato nel dipartimento delle Lande in Aquitania nel sud-ovest della Francia ha intrapreso uno straordinario viaggio culinario che lo ha portato ad aprire numerosi ristoranti in tutto il mondo. Sino alla chiusura del suo Alain Ducasse a New York era riuscito a gestire contemporaneamente 3 ristoranti Tristellati in tre diversi paesi.
     Nel 2012, anno delll'ottenimento de Il Lifetime Achievement Award, opera nei ristoranti Le Louis XV, all'interno dell'Hotel de Paris a Monaco (nel 2008 ha ricevuto la cittadinanza del Principato di Monaco, rinunciando contestualmente a quella francese), all'Alain Ducasse al Plaza Athénée di Parigi ed al Jules Verne sulla Torre Eiffel, oltre a controllare molti altri ristoranti (in Francia: Aux Lyonnais, Rech, La Bastide de Moustiers, Benoit Parigi, Il Jules Verne, Il Courtyard Garden, Le Relais Plaza, Alain Ducasse al Plaza Athénée, Hostellerie de l'Abbaye de la Celle; a Monaco: La Trattoria - Sporting Monte Carlo, Il Grill, Le Louis XV - Alain Ducasse; in Italia: Trattoria Toscana; nel Regno Unito: Alain Ducasse al Dorchester; negli United States: MIX di Las Vegas, Adour Alain Ducasse al St. Regis Washington DC, Benoit New York; in Giappone: Le Comptoir de Benoit, Beige Alain Ducasse Tokyo, Benoit Tokyo; in Cina: Spoon di Alain Ducasse, Hong Kong; in Russia: Mescolare in St Petersburg; in Medio Oriente: Idam Doha).


Risultati immagini per thomas keller chef

2012 - Thomas Keller

     Thomas Keller (Camp Pendleton negli Stati Uniti - 14 ottobre 1955) è cuoco, ristoratore e scrittore di numerosi libri di cucina. Ha aperto a Napa Valley il The French Laundry  in Yountville in California. Ha vinto numerosi premi della James Beard Foundation quali il Best Chef in California nel 1996 ed il Best Chef in America nel 1997. Perennemente viene inserito nella lista annuale di Restaurant Magazine dei World's 50 Best Restaurant. Nel 2005 ha ottenuto le Tre Stelle Michelin nella prima Guida Michelin New York 2006 per il suo ristorante Per Se e l'anno successivo le Tre Stelle Michelin nella prima Guida Michelin San Francisco 2007 per The Franch Laundry, divenendo l'unico cuoco americano ad aver ottenuto contemporaneamente 2 "Tre Stelle". 



Chef Juan-Mari Arzak: Professional Life, Career and Awards

2011 - Juan Mari Arzak

     Juan Mari Arzak (San Sebastian in Spagna - 31 luglio 1942), proprietario dell'omonimo ristorante Arzak, è diventato uno dei grandi maestri della nuova cucina basca. Egli descrive la sua cucina come "cucina d'autore, cucina basca di evoluzione, di ricerca e d'avanguardia". Ha trascorso gran parte della sua infanzia nel ristorante dei nonni, successivamente rilevato dai genitori Juan Ramon Arzak e Francisca Arratibel. Dopo la repentina morte del padre nel 1951, la madre continua a gestire da sola il locale, aiutata da Juan Mari, che dopo aver seguito dei corsi di una scuola di hotel management a Madrid, inizia la sua formazione di chef. Rilevato il ristorante ottiene nel 1989 le Tre Stelle Michelin e nel 2008 il prestigioso premio "Universal Basco". La figlia Elena, che da tempo coadiuva il padre, ottiene il "Best Chef femminile Veuve Clicquot del mondo 2012" de World's 50 Best Restaurant.



Risultati immagini per Eckart Witzigmann chef

2010 - Eckart Witzigmann

     Eckart Witzigmann (Hohenems in Germania - 4 luglio 1941), dopo il suo tirocinio come cuoco presso l'Hotel Straubinger a Bad Gastein, ha completato presso numerosi ristoranti la sua formazione, da Paul Haeberlin all' Auberge de l'Ill a (Illhaeunsern - Francia) e da Paul Bocuse al ristorante Bocuse (Collonges - Francia).
     La sua ascesa comincia all'inizio degli anni settanta, conquistando la Stella Michelin per il ristorante Tantris a Monaco di Baviera in Germania nel 1973 e nel 1974 le Due Stelle Michelin. Successivamente apre a Monaco di Baviera nel 1978 il ristorante Aubergine, ottenendo nel 1979, primo in Germania, le Tre Stelle Michelin nella Guida 1980, premio che conservò sino alla chiusura del locale nel 1994. Nonostante la popolarità del ristorante, perse la licenza nel 1993 per possesso di cocaina. Ciò non l'impedì di vincere il prestigioso premio di Chef del secolo della Guida Gault-Millau, premio sino allora ottenuto solo dai grandissimi Paul Bocuse, Joel Robuchon e Frédy Girardet.



Risultati immagini per Joel Robuchon  chef

2009 - Joel Robuchon

 

     Joel Robuchon (Poitiers in Francia - 7 aprile 1945) a 15 anni iniziò come apprendista cuoco al Relais di Hotel a Poitiers, iniziando come pasticcere. Nel 1966 ottenne il ruolo di cuoco ufficiale di Le Tour de France, che gli permise di viaggiare in tutto il paese, imparando le diverse varietà di tecniche regionali. Nel 1973 viene nominato capo chef presso l'Hotel Harmony-Lafayette.
     Nel 1984 ottiene le Tre Stelle Michelin per il ristorante Jamin a Parigi. Le otterrà sino al 1993, quando aprirà, sempre a Parigi il Joel Robuchon, dove otterrà subito nel 1994 le Tre Stelle Michelin, conservate sino alla chiusura del locale nel 1996, quando a soli 50 anni, vedendo molti suoi coetanei morire di stress e attacchi di cuore, decide di "andare in pensione". Successivamente, con un parziale ripensamento, ha messo in moto una grandiosa rimonta aprendo diversi ristoranti con il suo nome in tutto il mondo. Nel 2010 aveva accumulato, nei suoi molteplici ristoranti, un  totale di 26 Stelle Michelin, un record difficilmente eguagliabile da altri. Robuchon è stato lo chef francese più influente dopo l'epoca della nouvelle cuisine. Nel 1989 è stato nominato Chef del Secolo dalla Guida Gault-Millau, premio sino allora ottenuto solo dai grandissimi Paul Bocuse e Frédy Girardet.



La prova del cuoco: «Vi racconto il mio menù kasher ideale» - Mosaico

2008 - Gualtiero Marchesi

     Gualtiero Marchesi (Milano in Italia - 19 Marzo 1930) viene unanimamente considerato il fondatore della "nuova cucina italiana". Figlio di ristoratori pavesi di San Zenone Po, nel dopoguerra si trasferisce in Svizzera dove perfeziona la sua conoscenza frequentando, dal 1948 al 1950, la scuola alberghiera di Lucerna. Rientrato in Italia si divide tra l'albergo familiare e un perfezionalento a Parigi.
     Nel 1977 fonda il suo primo ristorante Bonvesin de la Riva a Milano, ottenendo nel 1978 la prima Stella Michelin e nel 1986 le Tre Stelle Michelin, le prime in Italia. Nel 1997 si sposta ad Erbusco (Brescia) e crea il ristorante Gualtiero Marchesi - Albereta. Il 22 ottobre 2002 l’Accademia Internazionale della Gastronomia riconosce a Gualtiero Marchesi il Grand Prix “Mémoire et Gratitude”, il premio più prestigioso conferito dall’Accademia allo chef che nella storia ha lasciato un segno, a colui che con impegno e costanza ha rinnovato i concetti della cucina classica fino a determinarne l’evoluzione. Gualtiero Marchesi, che ha saputo interpretare una cucina in sintonia con le tendenze evolutive mondiali, viene premiato durante una cerimonia storica a Lione con altri chef eccellenti della gastronomia internazionale: Paul Bocuse per la Francia, Michel Roux per l’Inghilterra, Pierre Wynants per il Belgio, Heinz Winkler per la Germania, Frédy Girardet per la Svizzera, Benjamin Urdiain per la Spagna. Nel 2008 a Milano crea il ristorante Teatro alla Scala il Marchesino. Numerosissima è la schiera di coloro che, tra i suoi allievi, hanno riscosso una vasta fama. Nel 2003 è rettore dell'ALMA (cucina), Scuola Internazionale di Cucina Italiana con sede a Colorno (Parma) e nel giugno 2006 fonda la Italian Culinary Accademy a New York.


Alice Waters, laurea Honoris Causa all'Università di Scienze Gastronomiche  di Pollenzo - WineNews

2007 - Alice Waters

     Louise Alice Waters (Chatham New Jersey negli Stati Uniti - 28 aprile 1944), autrice di libri  e chef, è proprietaria del famoso ristorante Chez Panisse a Berkley (California), aperto nel 1971.
     E' una delle sostenitori del movimento biologico e vice presidente di Slow Food USA: mangiare alimenti biologici, privi di erbicidi e pesticidi, è essenziale sia per il gusto e la salute dell'ambiente che delle comunità locali.
     Nel 1996, l’impegno di Waters nel campo educativo ha portato alla creazione dell’Edible Schoolyard (http://edibleschoolyard.org) al Martin Luther King, Jr., Middle School di Berkeley in California: un orto di un ettaro, con un’adiacente cucina-classe per un’attività eco-gastronomica. Coinvolgendo attivamente un migliaio di studenti in tutti gli aspetti del ciclo alimentare, l’Edible Schoolyard è un programma-modello di educazione pubblica che infonde la conoscenza e i valori di cui abbiamo bisogno per costruire un futuro umano e sostenibile.
     Alice Waters nel 1996 ha istituito la Chez Panisse Foundation per sostenere l’Edible Schoolyard e incoraggiare programmi simili che utilizzino le tradizioni alimentari per insegnare, nutrire e responsabilizzare i giovani



 The Roux Masterclass

2006 - Albert & Michel Roux

(nella foto: Michel Jr., Albert, Michel e Alain Roux)

     Michel Roux  (Charolles Saone-et-Loire in Francia - 19 aprile 1941) dopo la guerra si trasferisce con la famiglia a Parigi. Qui, dopo aver svolto lavoro di pasticcere, con il fratello Albert Roux (8 ottobre 1935) comincia a svolgere la mansione di cuoco. Quando il fratello si trasferisce a Londra lo segue e nel 1967 aprono un ristorante La Gavroche, che ben presto diventa il primo ristorante di Gran Bretagna ottenendo dal 1982 al 1992 le Tre Stelle Michelin. Nel 1972 aprono Waterside Inn di Bray nel Berkhire, che ottiene ininterrottamente le Tre Stelle Michelin dal 1985, ora gestito da Alain Roux (27 marzo 1968), figlio di Michel. Il ristorante di Londra La Gavroche verrà invece gestito da Michel Jr. Roux (23 Maggio 1960), figlio di Albert.




2005 - Paul Bocuse

      Paul Bocuse  (Collonges au Mont d'Or in Francia - 11 febbraio 1926) da anni è "l'imperatore di Collonges", la sua città nativa. E' considerato una dei più grandi cuochi mondiali del XX secolo. Per lui la cucina è stata una autentiuca ragione di vita: l'ha promossa e innovata, dando origine, con un gruppo di altri cuochi francesi, al fenomeno della Nouvelle Cuisine. Il suo grande merito è di aver dato alla cucina una sensibilità nuova, cancellando la fittizia barriera che separava la pretesa haute cuisine dalla cucina borghese e popolare. Giovanissimo, non amava studiare, ed era sin da allora ben deciso a fare il mestiere di suo padre, che, morto nel 1959, non potè assistere al suo successo.
     Nel 1948, a 22 anni, Paul fu assunto come commis da Fernand Point a La Pyramide (Vienne - Francia), che era al culmine della gloria e non aveva rivali in Francia. Il grande chef di Vienne era amico di suo padre, avendo lavorato insieme da giovani all'Hotel Royal di Evian. Paul restò sei anni a La Pyramide e finì per condiderare Point un secondo padre. Anche nei confronti di Madò Point conservò un'affezione quasi filiale. Fu lo stesso Point ad accompagnarlo, dopo questi importanti sei anni, a Parigi per farlo assumere come sous-chef al Lucas-Carton. A Parigi restò un solo anno ed ebbe Gaston Richard come chef e i fratelli Troisgros come aiutanti. Prima di tornare a Collonges volle fare una breve esperienza con la Mère Brazier, l'atra grande stella della ristorazione francese.   
     Tornato a Collonges trasformò la locanda di famiglia L'Auberge du Pont de Collonges, sulle sponde della Soana, nel ristorante Paul Bocuse, niente più camere ed una sala da pranzo più grande. Il 1961 arrivò la prima Stella Michelin, l'anno dopo le Due Stelle e, nel 1965, e da allora ininterrotte, le ambite Tre Stelle Michelin. Il mito di Bocuse era nato.