Home >> ............ >> Touring Club Italiano 2020 >> Touring - I Punteggi


Touring - I Punteggi



I PUNTEGGI
(dall'Edizione 2018)

La qualità dei ristoranti è contraddistinta da:

L'Olimpo della Ristorazione (Tre Medaglie)
Si tratta di locali ai vertici assoluti della ristorazione italiana:
guidati da chef d'eccezione che hanno reso noti i ristoranti in cui lavorano,
propongono una cucina che è un vero capolavoro, un servizio impeccabile
e una carta dei vini che rende indimenticabile l'esperienza gastronomica.

Cucina d'Autore
I ristoranti fiore all'occhiello del Belpaese: piatti eseguiti in maniera perfetta,
ingredienti naturali di prima scelta e una costante ricerca in cucina.
Non particolarmente economici, sono la meta ideale
per quanti non riescono a rinunciare a uno standard qualitativo elevato.

Buona Cucina
Atmosfera familiare, cura dei dettagli e un servizio sempre puntuale;
sono luoghi dove gustare una buona cucina fatta di sapori genuini
e di schietta impronta regionale. Posti in cui la cordialità
non è un valore accessorio e il conto è ancora all'insegna del buon senso.

Segnalati (Altro Mangiare) (Se)
Posti che, alla sosta veloce ed economica, non disdegna la qualità.
Paninoteche, chioschi, pizzerie, forni o bar segnalati per l'aperitivo,
la cucina etnica o lo street food: luoghi in cui mangiar bene spendendo poco.

Segnalati (Altri Suggerimenti) (Se)
 Indirizzi che sono un'ulteriore opzione per la scelta del proprio pasto.


 - Festival della Gastronomia

 I PUNTEGGI
(dall'Edizione 2014 all'Edizione 2017)

     La qualità dei ristoranti è contraddistinta da:
L'Olimpo della Ristorazione
     I ristoranti che fanno parte dell'Olimpo della ristorazione hanno un voto in centesimi (da 85 a 100/centesimi). Questa selezione rappresenta i vertici assoluti della ristorazione italiana, con gli chef d'eccezione che hanno reso famosi i ristoranti dove lavorano e dei quali spesso sono anche patron. Questi ristoranti si pregiano di una cucina e di un servizio di eccezionale qualità.

Cucina d'Autore
     Sono i ristoranti che rappresentano il fiore all'occhiello della cucina italiana, che sanno regalare un'esperienza gastronomica di alto livello: piatti perfettamente eseguiti e valorizzazione degli ingredienti naturali ne contraddistinguono le cucine. Di buon livello anche il servizio e cortese l'accoglienza.

Buona Cucina
     Parametri decisivi per l'inclusione in questa sezione sono:i prezzi particolarmente contenuti; una cucina dai sapori genuini e dalla schietta impronta regionale; ambienti dal tono familiare ma ricercato; un'atmosfera calda ed accogliente. Sono quei posti in cui si vorrebbe tornare anno dopo anno perché rispondono a quell'idea di ristorante o di trattoria che ognuno di noi ha nel cuore: un luogo in cui si realizza quella magica combinazione tra atmosfera d'ambiente e semplicità di cucina, dove la cordialità non è un valore accessorio e il conto è all'insegna del buon senso.

Segnalati (Altro Mangiare) (Se)
     Indirizzi che rappresentano lo sguardo sempre attento alla modernità del pranzo. Nelle grandi città il turista è spesso alla ricerca di un posto semplice ed economico per una sosta veloce, e non solo; spesso infatti lo Street food, ovvero il "mangiare per strada" si trasforma in un piacevole rito mondano. Quindi indirizzi alternativi al modo classico di fare ristorazione.

 Segnalati (Altri Indirizzi, dal 2015 Altri Suggerimenti) (Se)
 
Indirizzi, accuratamente selezionati, tra ristoranti, trattorie, ristori agrituristici e pizzerie.

I PUNTEGGI
(sino all'Edizione 2013)

     La Guida Touring "Alberghi e Ristoranti", nata con l'Edizione 1995, sino all'edizione 1997 si limita a segnalare i locali in fasce che tengono conto del prezzo, del confort, del servizio e del tono dell'ambiente (le classiche "forchette", da 1 a 5), ma che non evidenziano la qualità della cucina.
     Solo con l'Edizione 1998 si introduce un'embrionale segnalazione dell' eccellenza dei ristoranti dal punto di vista "gastronomico", attraverso 2 categorie: "ristorante con cucina eccellente" e "ristorante raccomandato". Con l'edizione del 2000 e l'introduzione del simbolo della "Medaglia" le categorie salgono a 3: "Una Medaglia" (941 "locali raccomandati"), "Due Medaglie" (104 "ristoranti con cucina eccellente"), "Tre Medaglie" (30 "ristoranti Top").
     Con l'Edizione 2007 cambia il sistema di assegnazione delle "Medaglie", che modifica la scala dei valori del punteggio (le fasce di voto delle singole "Medaglie") e si riduce il numero complessivo dei ristoranti a cui vengono assegnate. Le nuove fasce di voto sono:
le "Tre Medaglie" passano da una scala di voto da 80-100/centesimi (2006) a 90-100/centesimi (2007),
le "Due Medaglie" passano da una scala di voto da 70-79/centesimi (2006) a 80-89/centesimi (2007),
i ristoranti con "Una Medaglia" passano da una scala di voto di un massimo di 69/centesimi (2006) a un masssimo di 79/centesimi (2007).
     Anche i ristoranti, nelle nuove fasce di punteggio più selettive, si riducono sensibilmente: i ristoranti con "Tre Medaglie" passano da 19 a 4, i ristoranti con "Due Medaglie" passano da 116 a 26, i ristoranti con "Una Medaglia" passano da 888 a 108.
     Dall'Edizione 2004 viente introdotta per i ristoranti la categoria "Buona Cucina" ("ristoranti dove gustare , in un'atmosfera calda ed accogliente, una cucina genuinamente regionale", poi rivista dal 2013 ne:
"ristoranti di tono familiare ma ricercato, dall'atmosfera calda ed accogliente, dove gustare una sana, genuina e soprattutto di schietta impronta regionale")
     Le categorie di Confort: tutti i ristoranti (che rientrino o meno nelle categorie "Medaglie/Buona Cucina") sono classificati con un punteggio in "forchette" da uno a cinque (1/5): in base a prezzo, comfort, servizio ed ambiente (da ristorante di lusso a semplice). E' una classificazione estranea alla qualità della Cucina. 

 - Festival della Gastronomia