Home >> Le Guide dei Ristoranti & C. >> Zagat

» Zagat/Google - I Punteggi


» New York - Best Restaurants 2018
» Chicago - Best Restaurants 2017
» Los Angeles - Best Restaurants 2017
» San Francisco - Best Restaurants 2017

Zagat


Immagine correlata

(www.zagat.com)

     Nel 1979 Tim e Nina Zagat, sposati nel 1965 ed entrambi laureati in giurisprudenza, hanno istituito lo Zagat Survey, un nuovo modo di valutazione per i ristoranti.
     In quell'anno i
 coniugi Zagat erano a cena con degli amici e durante il pasto, uno dei commensali cominciò a lamentarsi delle recensioni dei ristoranti di un importante quotidiano statunitense. Tutti erano daccordo che le recensioni di quel giornale non erano affidabili. E' stato quello il momento in cui Tim ha suggerito di fare un sondaggio tra i loro amici. Ciò consentì di ottenere 200 valutazioni di ristoranti (valutazioni critiche che riguardavano: il cibo, l'arredamento, il servizio ed il costo). I risultati, stampati su carta Legal, sono stati un successo immediato. Successivamente Zagat ha esteso a più di 100 paesi in tutto il mondo le proprie valutazioni di attività per il tempo libero tra cui, oltre ai ristoranti, viaggi, vita notturna, shopping, golf, teatro, film e musica. Il contenuto del Zagat Survey, ha iniziato ad essere stampato ogni anno su oltre 60 Guide cartacee, e successivamente disponibile sulla maggior parte delle piattaforme multimediali, permettendo agli utenti di cercare e trovare i luoghi perfetti per le loro esigenze sulla base di un'ampia gamma di criteri utili.
     Lo Zagat Survey si basa sulla convinzione che le esperienze condivise di un gran numero di utenti è intrinsecamente più preciso rispetto alle opinioni di esperti e critici del settore. E senz'altro meno costoso. Sono più di 400.000 le persone che partecipano ogni anno a questa specie di valutazioni, che si collegano al sito ed inviano il loro voto di gradimento destinato a finire sulle Guide. Queste sono fatte assegnando un punteggio  da 0 a 3 ai vari aspetti di un'attività (per i ristoranti, come abbianmo detto, al cibo, all'arredo, al servizio e al costo), poi, estratta una media e moltiplicata per 10, viene tradotta nella scala di punteggio in trentesimi firmata Zagat. Coloro che partecipano a queste valutazioni ottengono dei premi come: Guide Zagat, inviti ad eventi speciali, sconti su negozi o ristoranti, ecc.   
     La teoria che gli utenti, i lettori sono i migliori segnalatori in realtà mostra completamente la corda. Fare un'indagine di mercato è ben diverso dalla valutazione critica di uno specifico settore. Nel primo caso si ottengono alcuni risultati (provate a chiedere a 100 persone che escono da un qualsiasi ristorante qual'è il proprio locale preferito e perchè) e nel secondo tutt'altri. Ma se lo scopo di Zagat è assecondare i gusti delle masse, e risultare credibili per costoro, allo scopo di ampliare il proprio impero commerciale, la ricetta è senz'altro valida e a buon mercato.
    

zagat survey


     In seguito all'acquisizione nel settembre 2011 da parte di Google del Gruppo Zagat, a partite dal maggio 2012 tutte le valutazioni Zagat sono state integrate ai servizi Google, divenendo libere da usare, e non più consultabili a pagamento. L'acquisizione ha comportato a Google di integrare i suoi "servizi sul territorio" (Maps o Places) con le recensioni di Ristoranti, Alberghi, ed altri esercizi di Zagat, che vengono ritenute "più credibili" rispetto al altri siti (Trip Advisor in primis), di inserirsi quindi nella pubblicità nei "servizi sul territorio", divenuta sempre più redditizia, di inserire le recensioni di Zagat in Google Offerts, prodotto di offerte geo-localizzate attivato per contrastare Groupon, il celebre gruppo d'acquisto che propone sconti su beni e servizi. Il Gruppo Zagat, che era stato messo in crisi dall'esplosione di recensioni di massa su Internet, ed aveva tentato con scarso successo la via del Web consultabile a pagamento (surclassato da siti analoghi come Yelp), ha trovato quindi la sua ancora di salvataggio.


Risultato immagini per google Zagat Guide


     Dice Avni Shah, Director of Product Management di Google: "Scegliere i posti migliori dove trascorrere una serata o incontrarsi con gli amici è un aspetto importante della nostra vita, così come lo sono le persone e altre fonti di informazioni che ci aiutano a prendere questo tipo di decisioni. Quando cerchiamo il ristorante perfetto per una cena romantica o il bar dove si degusta il migliore caffè della città ci affidiamo spesso, per prima cosa, al parere di amici e parenti o ad altre fonti di cui ci fidiamo. Oggi rendiamo disponibile Google+ Local, un modo semplice di reperire e condividere informazioni su luoghi di interesse e attività commerciali, che include anche i punteggi Zagat e i consigli delle persone appartenenti alle proprie cerchie di Google+. Grazie a Google+ Local, persino mio marito non dirà più "È quasi ora di cena e avrei un certo appetito…", ma piuttosto: "C’è un ristorantino con ottime recensioni ad appena due isolati da qui. Perche non andiamo lì?". Questa funzionalità è integrata nella Ricerca Google, in Google Maps e Google Mobile disponibile come nuova scheda in Google+, per un'esperienza completa attraverso i diversi prodotti Google".


     Nell'estate 2013 novità e aggiornamenti per Google. L’azienda rinnova il sito internet di Zagat, il popolare servizio online di recensioni di ristoranti e locali acquisito da Mountain View nel 2011, e con l’occasione lancia anche le applicazioni ufficiali per Android e iPhone con tante funzioni che permettono in pochi click (o tap, a seconda del dispositivo che si usa) di scoprire tutti i locali più adatti alle proprie esigenze.
     Nel 2016 Google introduce la nuova Zagat app, nuova applicazione ufficiale della popolare guida dei ristoranti.
Oltre al cambio di logo, la nuova applicazione, disponibile nel primo periodo solo negli USA e poche altre località (dalle quali è esclusa l’Italia) introduce una nuova interfaccia grafica e alcune migliorie: prima di tutto scompare la valutazione in trentesimi, tipica della vecchia guida Zagat, sostituita da un voto in quinti, più tipico della rete, viene semplificata la navigazione per tipologie di ristoranti, per scoprire nuovi locali nelle città e salvare anche una lista di locali in cui ci si vorrebbe recare in futuro per pranzi o cene.
    
Il rilancio della Zagat app arriva solo tre anni dopo il rilancio del sito ufficiale, e ben cinque anni dopo l’acquisizione ufficiale di Zagat, la guida che può essere considerata come una sorta di antenato di TripAdvisor, realizzata a partire dal 1979 in edizione cartacea non con le recensioni dei critici ma da quelle della gente comune che visitava i locali e dava i loro giudizi, giudizi che venivano successivamente spediti a Tim e Nina Zagat, revisionati e pubblicati nelle guide.
    
Google ha acquistato Zagat nel 2011 probabilmente con due scopi: potenziare le recensioni di Google Maps e riuscire a diventare competitivo nei confronti di rivali come Yelp o TripAdvisor. Buona parte dell’originale team Zagat è stato successivamente smantellato da Google, la produzione delle guide stampate praticamente interrotta facendo perdere al marchio Zagat negli ultimi anni il lustro di tempi migliori. Successivamente, con il passare degli anni, l'interesse manifestato nel 2011 dall'Azienda Google per l'acquisizione di Zagat, si sarebbe notevolmente ridimensionato divenendo sempre meno importante, dato che Google si è concentrata molto più sul proprio social network Google+ in particolare includendo in Google Maps le recensioni degli utenti.

Risultati immagini per The Infatuation

     Nel Marzo 2018 Google vende il Gruppo Zagat al sito The Infatuation (www.theinfatuation.com), un sito food che ha visto crescere la sua popolarità grazie a un uso abbondante di hashtag e foto su Instagram.
     The Infatuation, lanciato nel 2009, fa parte di una nuova generazione di start-up digitali che ha utilizzato i social media per fidelizzare un pubblico di giovani lettori. Gestisce decine di account Instagram e Twitter incentrati su diverse città, come New York, Londra, Austin e Miami, e ha inventato l'hashtag #EEEEEATS, pubblicato milioni di volte a commento di foto di pietanze. Offre inoltre un servizio di messaggi gratuito, Text Rex, sul quale gli utenti possono scambiarsi consigli sui ristoranti.


Risultati immagini per Zagat




Risultato immagini per 2020 NYC Zagat Guide