Home >> ............ >> Gambero Rosso 2021 >> Top Italian Restaurants 2020

» Gambero Rosso - I Punteggi


» Top Italian Restaurants 2019
» Top Italian Restaurants 2017

Top Italian Restaurants 2020


Risultato immagini per Top Italian Restaurants in the World 2020

 Top Italian Restaurants 2020 (26 Ottobre 2019) - 3° Edizione
Curatore Lorenzo Ruggeri
(www.gamberorosso.it/restaurants) - Solo online

     Top Italian Restaurants in the World, la guida del Gambero Rosso che dà i voti ai migliori ristoranti italiani all'estero, le insegne che più di tutte portano in alto la bandiera del gusto made in Italy nel mondo. I simboli utilizzati ricalcano quelli della guida cartacea Ristoranti d'Italia del Gambero Rosso: quindi forchette, bottiglie e spicchi tricolore..

Risultato immagini per Il Ristorante Luca Fantin (Tokyo

Il Ristorante Luca Fantin (Tokyo - Giappone)



Special Awards 2020


Pizzeria dell’Anno: Futura (Berlino)
La pizzeria dell'anno ha il ritmo nel sangue. Il nome è un omaggio alla canzone di Lucia Dalla, una storia d'amore, divisa dal muro. Siamo a Berlino Est, nel cuore di Friedrichshain, Futura è il nuovo progetto del talentuoso pizzaiolo napoletano Alessandro Leonardi, nato nel 1981, e del musicista del Planet Funk, Alex Uhlmann. Dopo aver ripulito la cultura della pizza napoletana da Standard a Kreuzberg, Alessandro ha deciso di aprire il suo posto. Tutti gli ingredienti sono importati e accuratamente selezionati dall'Italia, tutte le pizze passano per le sue mani. L'impasto è favoloso, particolarmente morbido e arioso, i morsi di pizza fritti montanare di apertura sono sensazionali. E la lista dei vini è perfettamente calibrata sull'offerta. Sì, oggi Berlino è una delle capitali mondiali della pizza.
Emergente dell'Anno: Tèrra (Copenhagen)
Una scoperta molto positiva in una zona off-beat, il posto è piccolo e accogliente. La cucina viaggia tra innovazione e fusione, a metà strada tra Roma e Copenaghen. Alla base c'è una maniacale ricerca di ingredienti, provenienti da produttori biologici super fidati, e la vena fantasiosa di Valerio Serino. Prendi nota del suo nome. Tra le tante degustazioni abbiamo apprezzato gli spaghetti con burro, acciughe e uova boreali, che ci hanno fatto saltare fuori dalle nostre sedie, oltre alla sensibilità sull'eccellente pasta fatta in casa è incredibile. La sua compagna Lucia De Luca ha ricamato sui piatti una lista fresca e originalis di vini italiani. Quando Tèrra abbassa il cancello, Valerio e Lucia vanno a lavorare nel laboratorio di pasta Il Mattarello nel mercato di Torvehallerne.
Carta dei vini dell’Anno: Giando (Hong Kong)
Una Vespa blu all'ingresso e una cantina super incisiva nei grattacieli di Hong Kong. La carta dei vini dell'anno premia il lavoro dell'essuriente Gianni Caprioli, molto attivo nella promozione dei migliori prodotti italiani anche attraverso la sua trattoria Already, oltre ad una rete di negozi di prodotti di nicchia dove i buongustai possono trovare anche 5 varietà di italiani Pomodori. Emanuele Berselli, uno dei più grandi intenditori di vino incontrato durante i nostri viaggi, compilato la lista dei vini. Dopo l'esperienza in La Ciau del Tornavento tornò a Giando. Il filtro è un processo di ricerca e selezione che ha pochi eguali, grande profondità nei millemi, raggiungendo anche gli anni Cinquanta e, soprattutto, scelte brillanti e coraggiose a differenza di tutte le altre in Asia. Il servizio è perfetto, la cucina è tradizionale e rassicurante. Un bel posto davvero.
Guardiano della Tradizione: Mancini (Stockholm)
Approccio e rispetto pro sono i due concetti che abbiamo associato a questo ristorante a conduzione familiare, attivo dal 1978. In una scena di centinaia di aperture rumorose, e di chiusure improvvise e silenziose, crediamo che essere costanti sia un valore primario. Mancini vince il premio Guardiano della Tradizione per l'instancabile lavoro di valorizzare i migliori ingredienti e l'attenzione nelle ricette. Sul tavolo, un biglietto divertente invita i clienti a non immergere l'aceto nell'olio d'oliva. La cantina, perfettamente gestita dal talentuoso Giancarlo Clark, vanta 2.000 bottiglie, molto profonde sulle annate, tra le collezioni più belle del Nord Europa. Nell'aria solo cose buone. I pasti iniziano con salsicce fatte in casa servite in una padella (sopping up la salsa con il pane è un must), o due fette sottili di prosciutto. Le paste sono sempre ben tese a mano, quando di stagione i tartufi sono autentici e serviti in stile classico; eccellente selezione di oli d'oliva e formaggi. Inoltre, Claudio Mancini è un ospite fantastico. Prezioso.
Chef dell’Anno: Emanuele Pollini (Mosca)
Sì, l'embargo può diventare uno stimolo a spingersi oltre. Salendo al secondo piano del non esattamente austero Lotte Hotel di Mosca per incontrare Emanuele Pollini, troviamo un talento fatto a Cesena. Siamo rimasti stregati dalla sua cucina: creativa, rischiosa, istintiva, autoriale in uno dei contesti più difficili al mondo per la cucina italiana. Cracco gli ha lasciato carta bianca e quella fiducia è stata altamente ripagata: il menu ha un tocco creativo e un'esecuzione tecnica molto ben articolata e deliziosa. Caviar diventa un modo per ingannare i clienti, poi l'esperienza continua a giocare su sapori e ricordi di casa.
Ristorante dell’Anno: Il Ristorante Luca Fantin (Tokyo)
Per un decennio che occupa il decimo piano della Torre Bvlgari Ginza, Luca Fantin ha costruito nel tempo la più solida cucina creativa italiana in Asia, dosando ingredienti locali eccezionali, seguendo il ritmo delle stagioni e applicando lo sfondo maturato nel tempo nei più grandi ristoranti d'Italia, Spagna e Giappone. Sensibilità e sapori si mescolano e brillano alla perfezione, la mano magistrale dello chef sul fumo, e i dettagli fanno la differenza: le temperature di servizio, la precisione di cottura, la maneggevolezza degli elementi salati e speziati. Stiamo ancora sognando gli spaghetti alla varietà di grano singolo Felicetti con ricci di mare. Per noi questo è il Ristorante dell'Anno e la più alta esperienza di cucina autoriale italiana al di fuori dei confini nazionali.



Logo


Risultato immagini per Mosconi (Luxembourg

Mosconi
(Luxembourg - Lussemburgo)



Tre Forchette

TRE FORCHETTE (25)
(Ristoranti)

Le George (Paris - Francia) Simone Zanoni (https://legeorge.com)  
Locanda Locatelli (Londra - Regno Unito) Giorgio Locatelli (www.locandalocatelli.com)  
Mosconi (Luxembourg - Lussemburgo) Ilario Mosconi (www.mosconi.lu)     (new entry)
Acquarello
(München-Bogenhausen - Germania) Mario Gamba (www.acquarello.com)  
Pastamara (Vienna - Austria) Ciccio Sultano (www.pastamara.com)   (new entry)

Era Ora (Copenaghen - Danimarca) Antonio Di Criscio (www.era-ora.dk)
Mancini (Stockholm - Svezia) Claudio Mancini (https://mancini.se)   (new entry)
Ovo by Carlo Cracco (Moscow - Russia) Emanuele Pollini (www.lottehotel.com)   (new entry)

Aromi (Praga - Rep. Ceca) Riccardo Lucque (www.aromi.cz)
Cioppino’s Mediterranean Grill (Vancouver - Canada) Giuseppe Posteraro (www.cioppinosyaletown.com)
Don Alfonso 1890 (Toronto - Canada) Ernesto Iaccarino, Daniele Corona e Saverio Macri (www.donalfonsotoronto.com)
Acquerello (San Francisco - Stati Uniti) Suzette Gresham (www.acquerello.com 
Fiola (Washington/DC - Stati Uniti) Fabio Trabocchi (www.fioladc.com
Pelago Ristorante (Chicago - Stati Uniti) Mauro Mafrici (www.pelagorestaurant.com)
Neto (São Paulo - Brasile) Paolo Lavezzini (www.fourseasons.com/saopaulo/dining/restaurants/neto)   (new entry)

Heinz Beck (Tokyo - Giappone) Giuseppe Molaro (www.heinzbeck.jp
Il Ristorante Luca Fantin - Bulgari Ginza Tower (Tokyo - Giappone) Luca Fantin (www.bulgarihotels.com/it_IT/tokyo-osaka-restaurants/tokyo/il-ristorante 
8½ Otto e Mezzo - Bombana (Hong Kong - Cina) Umberto Bombana (www.ottoemezzobombana.com 
8½ Otto e Mezzo Bombana (Macau - Cina) Antimo Maria Merone (www.galaxymacau.com)     (new entry)
Mio (Pechino - Cina) Nello Turco (www.fourseasons.com/beijing/dining/restaurants/mio)  
La Scala (Bangkok - Thailandia) Davide Tamburini (www.sukhothai.com/en)
Braci (Singapore) Mirko Fabbrile (www.braci.sg)     (new entry)

Buona Terra
(Singapore) Denis Lucchi (www.buonaterra.com.sg)  
Il Ristorante Niko Romito (Dubai - Emirati Arabi Uniti) Giacomo Amicucci (www.bulgarihotels.com/it_IT)   (new entry)
Lumi Dining (Sydney - Australia) Federico Zanellato  (www.lumidining.com)

Tre Gamberi
TRE GAMBERI (15)
(Trattorie)

Dilia (Paris - Francia)  Michele Farnesi (www.dilia.fr)
Passerini (Paris - Francia) Giovanni Passerini (www.passerini.paris)
Tentazioni (Bordeaux - Francia) Johanna e Giovanni Pidreddu (www.tentazioni-bordeaux.fr)     (new entry)
Pianeta Terra (Amsterdam - Paesi Bassi) Fabio Antonini (www.pianetaterra.nl)
Tèrra (Copenhagen - Danimarca) Valerio Serino (www.terrarestaurant.dk)   (new entry)
Belotti Ristorante e Bottega (Oakland, California - Stati Uniti) Michele Benotti (http://belottirb.com)
Osteria Angelini (Los Angeles, California - Stati Uniti) Gino Angelini (www.angelinirestaurantgroup.com)   (new entry)
Pausa (San Mateo, California - Stati Uniti) Andrea Giuliani (www.pausasanmateo.com)   (new entry)
Osteria del Pettirosso
(San Paolo - Brasile) Marco Renzetti (www.pettirosso.com.br)
Icaro (Tokyo - Giappone) Yoshitaka Miyamoto   (new entry)
Locanda dell’Angelo (Hong Kong - Cina) Angelo Aglianò   (new entry)
Gianni (Bangkok - Thailandia) Gianni Favro (www.giannibkk.com)

Torno Subito (Dubai - Emirati Arabi Uniti) Bernardo Paladini (www.marriott.com/default.mi)   (new entry)

Carne SA (Cape Town - Sudafrica) Giorgio Nava (http://carne-sa.com)   (new entry)
Fico (Hobart, Tasmania - Australia) Federica Andrisani e Oskar Rossi (www.ficofico.net)   (new entry)

tre-spicchi
TRE SPICCHI (15)
(Pizzerie)

Bijou (Parigi - Francia) (http://bijou-paris.fr)
Luigia (
Ginevra - Svizzera) (www.luigia.ch)
50 Kalò di Ciro Salvo (Londra - Regno Unito)
Futura (Berlin - Germania) Alessandro Leonardi (www.futurapizza.com)   (new entry)

Standard Serious Pizza (Berlino - Germania) (www.standard-berlin.de)
nNea (Amsterdam - Paesi Bassi) (www.nneapizza.com)   (new entry)
‘O Munaciello (Miami, Florida - Stati Uniti) (www.munaciello-miami.com)
Song’ e Napule (New York - Stati Uniti) (www.songenapulenyc.us)
Una Pizza Napoletana
(New York - Stati Uniti) Anthony Mangieri (www.unapizza.com)   (new entry)
Montesacro (
San Francisco, California - Stati Uniti) (www.montesacrosf.com)

Leggera Pizza Napoletana
(San Paolo - Brasile) (www.pizzerialeggera.com.br)
Napoli sta’cca (Tokyo - Giappone)
Pizza Bar on 38 (Tokyo - Giappone) Daniele Cason (www.mandarinoriental.com)   (new entry)
Kytaly (Hong Kong - Cina) (www.kytaly.hk)   (new entry)
Al Taglio (Sydney - Australia) (https://altaglio.com.au)

Tre Bottiglie
TRE BOTTIGLIE  (20)
(EnoTavole e Wine Bar)

Bottega (Geneva - Svizzera)   (new entry)
Sartoria (London - Regno Unito)   (new entry)

Gallo Nero (Amburgo - Germania)
Enoteca Mr. Brunello (Copenhagen - Danimarca)   (new entry)
Avventura (Stockholm - Svezia)   (new entry)
Trattoria Popolare (Oslo - Norvegia)
Bar Centrale Terroni (Toronto - Canada)
Graziella (Montreal - Canada)   (new entry)
Casa d’Angelo (Fort Lauderdale, Florida - Stati Uniti)   (new entry)
Del Posto (New York - Stati Uniti)   (new entry)
Marea (New York - Stati Uniti)   (new entry)
Sistina (New York - Stati Uniti)   (new entry)

A 16 (San Francisco, California - Stati Uniti)   (new entry)
Altovino (San Francisco, California - Stati Uniti)   (new entry)
Osteria del Becco (Città del Messico - Messico)
Piccola Enoteca (Zhubei City - Taiwan)   (new entry)

Giando (Hong Kong - Cina)   (new entry)
Enoteca Italiana (Bangkok - Thailandia)   (new entry)
Garibaldi (Singapore)

1889 Enoteca (Brisbane - Australia)   (new entry)

Escono

   (avevano le "Tre Forchette")
Rigò 
(London - Regno Unito) Gonzalo Luzarraga (
www.rigolondon.com)
Gattopardo (New York - Stati Uniti) Vito Gnazzo (
www.ilgattopardonyc.com)
Marea (New York - Stati Uniti) Michael White (
www.marea-nyc.com 

Grissini (Hong Kong - Cina) Alessandro Cozzolino (www.hongkong.grand.hyatt.com)
The Artisan by Enoteca Pinchiorri (Dubai - Emirati Arabi Uniti) Luca Tresoldi (
www.theartisan.ae)
   (avevano i "Tre Gamberi")
Macellaio South Kensington (Londra - Regno Unito) Roberto Costa (www.macellaiorc.com)
Sartoria (Londra - Regno Unito) Francesco Mazzei (
www.sartoria-restaurant.co.uk)
Leonardo (Hannover - Germania) Carmelo Berardinelli (www.weinstube-leonardo.de)
L’Altro Antiristorante (Copenaghen - Danimarca)  (http://laltro.dk)

San Giorgio (Copenhagen - Danimarca) Achille Melis (http://san-giorgio.dk)
Solare (San Diego - Stati Uniti) Accursio Lota (http://solarelounge.com)
Paola’s Restaurant (New York - Stati Uniti) Paola Bottero (
www.paolasrestaurant.com)
Giando (Hong Kong - Cina) Giandomenico Caprioli (
www.giandorestaurant.com)
   (aveva i "Tre Spicchi")
Ribalta (New York - Stati Uniti) (www.ribaltapizzarestaurant.com)
   (avevano le "Tre Bottiglie")
Enoteca Turi (
Londra - Regno Unito)
Vini Italiani South Kensington (Londra - Regno Unito)

Babbo (New York - Stati Uniti)
121 BC (Hong Kong - Cina)